Il pro-  getto

Pre-  messa

Descrizione sintetica del progetto

(maggiori dettagli e la proposta tecnica integrale si possono trovare nell'area "Download")

Obiettivi:
a) dimostrare che l’agricoltura in serra può essere attuata con modalità più rispettose per l’ambiente in termini di: 1) emissione diretta o indiretta di gas ad effetto serra, 2) emungimento di acqua dal suolo; 3) percolamento nel suolo e diffusione nell’aria di nutrienti ed inquinanti chimici;
b) dimostrare che la serricoltura, se realizzata secondo le tecniche proposte dal progetto, può essere compatibile con la protezione della natura e può essere presente all’interno di parchi e riserve naturali, senza causare problemi ecologici o meglio, contribuendo a un sostanziale aiuto all’economia delle comunità presenti;
c) aiutare agricoltori e studenti a comprendere il complesso di legami e relazioni rappresentato dallo scambio dinamico tra aria-acqua-suolo presente nelle strutture a serra, con particolare rilevo al ciclo del carbonio, con lo scopo di una migliore educazione ambientale e una migliore consapevolezza delle responsabilità che gli operatori agricoli hanno nella produzione globale di anidride carbonica.

Metodi:
a) due serre dimostrative sono state messe a confronto: la prima, realizzata secondo le tecnologie consuete, considerata come controllo, la seconda adottava le migliori tecnologie in commercio per la riduzione delle emissioni;
b) le due serre dimostrative sono state realizzate all'interno della Zona a Protezione Speciale del Monumento Naturale del Lago di Fondi, un'area di particolare vulnerabilità ambientale;
c) il progetto paragonava il sistema serra ad un organismo vivente, cercando di evidenziare la struttura delle leggi dinamiche che regolano il suo funzionamento globale attraverso la visualizzazione continua dello stato delle sue principali componenti (valutazione del bilancio energetico globale, livello di emissioni e bilancio economico delle produzioni).

 

 

 

Il
   luogo

Le
 azioni

I ri-  sultati